ISTITUTO SECOLI

Istituto Secoli, scuola di moda fondata nel 1934, ha come obiettivo diffondere la cultura del Made in Italy trasmettendo agli studenti un metodo di lavoro e la piena conoscenza dei processi di sviluppo creativo, tecnico e manifatturiero del settore. Studiare all’Istituto Secoli significa diventare un fashion maker capace di creare abiti progettati in ogni dettaglio e, per gli studenti della triennale, sfilare con le proprie collezioni durante il Secoli Fashion Show, evento in cui le competenze acquisite durante il percorso di studi si concretizzano. Per i diplomati di talento, l’Istituto porta in scena, sulle passerelle più importanti per giovani creativi, il progetto Designer to Watch dove i talenti emergenti della scuola interpretano stili e tendenze all’interno di collezioni inedite in cui sperimentazione e tradizione si fondono. 

Siamo orgogliosi dei nostri studenti, perché sono riusciti a trasmettere tutte le emozioni provate durante questo importante percorso di crescita, personale e professionale.
Il risultato che hanno ottenuto con impegno, sacrificio e dedizione, ha permesso loro di realizzare un piccolo sogno.

Kaleem A. Iverson
Fashion Design & Technologies Womenswear (3yrs)

Martina Picotti
Fashion Design & Technologies Womenswear (3yrs)

Federica Passera
Fashion Design & Technologies Womenswear (3yrs)

Gianni D’Aniello
Fashion Design & Technologies Menswear (3yrs)

Congyuan Ma
Patternmaking Menswear (MA)

Collezioni

Designer to Watch @ Fashion Graduate Italia 2021

8 Designer to Watch, 8 capsule collection – 4 women’s wear e 4 menswear – per un totale di 43 outfit: sono questi i numeri del fashion show di Istituto Secoli che a Fashion Graduate Italia 2021 porta in passerella alcuni tra i migliori capi realizzati quest’anno dai suoi talenti emergenti: Giovanni Notarnicola, Kaleem A. Iverson, Marta Trabucchi, Gianni D’Aniello, Anna Peretto, Congyuan Ma, Federica Passera, Jiajia Wei.  Diverse le ispirazioni, i temi affrontati e gli sviluppi creativi; si passa da concept eccentrici ad altri più tradizionali, tutti frutto di sperimentazioni contemporanee.